Skip to content
EFFETTI SULLA TOLLERANZA ALIMENTARE DI DIVERSE MODALITA' DI SUPPORTO RESPIRATORIO NON INVASIVO NEL NEONATO PRETERMINE - (CLICK TO DOWNLOAD)

ENTARES Study – Enteral Nutrition Tolerance And REspiratory Support

 

Autori:

F. Cresi1, E. Maggiora1, G. Lista2, S.M. Borgione1, E. Cocchi1, A. Coscia1,

 

Analisi statistica:

E. Spada1

 

Advisory Board:

L. Corvaglia3, M.L. Ventura4, E. Bertino1

 

1Neonatologia, Ospedale Sant’Anna, Città della Salute e della Scienza, Università di Torino 2Neonatologia, Ospedale dei Bambini Vittore Buzzi, Milano

3Referente del direttivo SIN per il progetto “La SIN catalizza la ricerca”

4Segretario del Gruppo di Studio di Pneumologia Neonatale

 

Il distress respiratorio e la broncodisplasia rappresentano uno dei maggiori problemi nel neonato pretermine. Offrire un adeguato supporto respiratorio limitando il danno polmonare è l’obiettivo principale del neonatologo. Le tecniche di supporto respiratorio non-invasive, associate all’uso di caffeina e surfactante, permettono di evitare o limitare l’uso della ventilazione meccanica convenzionale e sono associate a migliori outcome in termini di mortalità e di complicanze short- e long-term, tra cui la displasia broncopolmonare.1,2

Le tecniche di supporto respiratorio non invasivo attualmente più diffuse nelle NICU sono NCPAP e HHHFNC. Le evidenze scientifiche al momento disponibili indicano che le due tecniche permettono di ottenere risultati comparabili in termini di efficacia in caso di distress medio-lieve3 e dopo estubazione3–6 e di rischio di broncodisplasia.7,8 Tuttavia, le tecniche di supporto respiratorio non invasivo potrebbero avere effetti significativi sulle problematiche nutrizionali del pretermine, in particolare sulla tolleranza alimentare e sul rischio di NEC, ma questi aspetti sono ancora poco studiati.

Riteniamo che la conoscenza degli effetti sulla tolleranza alimentare delle diverse tecniche di supporto respiratorio non invasivo sia un elemento importante per l' individualizzazione della cura del neonato pretermine.

La nostra ipotesi è che queste tecniche di supporto respiratorio non invasivo possano avere differenti effetti sulla tolleranza all’alimentazione enterale del neonato pretermine.

 

SCOPO DELLO STUDIO

Valutare gli effetti delle diverse modalità di supporto respiratorio non invasivo sulla tolleranza alimentare dei neonati pretermine mediante uno studio randomizzato multicentrico.

 

Contatti:

francesco.cresi@unito.it

elena.maggiora@gmail.com

101093-NIV and enteral feeding 25-09.pdf

assignment_turned_in Registrations

    
     
   
Please login to view this page.
Please login to view this page.
Please login to view this page.
No item in the cart
Go shopping!